Cerca
  • thatsamorebarbecue

La storia del Barbecue

Le origini del Barbecue affondano le radici fin ai tempi della conquista dell'America da parte di Cristoforo Colombo il quale scoprì, in particolare nei Caraibi, che le tribù locali erano solite cuocere la carne su stuoie sospese sopra uno strato di braci di legna.


Lo scopo di questa tecnica di cottura era quanto mai pratico: la stuoia teneva la carne distante dal suolo al riparo da contaminazioni, il fumo teneva lontani gli insetti e contribuiva alla lunga conservazione degli alimenti. Le popolazioni caraibiche usavano chiamare questa tecnica di cottura baa-bu-kan.

Con l'avvento delle migrazioni questa tecnica iniziò a prendere piede anche nella parte nord del continente presso gli indiani d'America questa volta con il nome di barbacoa. Furono però gli spagnoli, al rientro in Europa, a battezzare questa "nuova" metodologia di cottura con il nome che conosciamo tutti: Barbecue.


Il Barbecue fu subito un successo. Grazie alla straordinaria capacità di intenerire anche i tagli di carne più poveri e tenaci, unita ai bassi costi realizzativi, il Barbecue si rese immediatamente gradito presso la popolazione “povera” contribuì grandemente alla diffusione che conosciamo oggi.

La storia ebbe poi il suo compimento grazie ai migranti francesi e tedeschi del Sud Carolina. Questi infatti crearono una salsa a base di mostarda, estremamente amata nelle terre di nascita nel Vecchio Continente.


Alcuni direbbero che sono tre gli ingredienti fondamentali di un ottimo Barbecue: la carne, il fumo e le salse. A noi piace pensare che vi sia un unico ingrediente a riassumere l'esperienza della preparazione e del gusto di questa cucina: l'amore.

Che sia l'amore dello stare insieme, l'amore nel cucinare con estrema pazienza carni per 8, 12 o 18 ore o ancora l'amore nel portare avanti una delle poche tradizioni nella quale più popoli tanto diversi tra loro si sono incontrati in questi ultimi 500 anni ci piace pensare che nel farlo condividiamo un risultato unico ed inimitabile ed anche chi non abbia letto queste poche righe potrà esclamare: That's Amore.

83 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti